Sony 2R32

Anno di produzione: 1970
Attuale valore stimato: 10,00 euro

 

Alla soglia degli anni 70 la radio a transistor è ormai un bene di consumo. Purtroppo però il suo punto di forza, che ne decretò il successo negli anni sessanta, si stava trasformando pian piano in un vero e proprio handicap.
Infatti la piccola dimensione della radio tascabile e del suo altrettanto piccolo altoparlante, non riusciva più a soddisfare le esigenze dei giovani alla ricerca di una maggior qualità e potenza del suono.
In attesa del passaggio al walkman (1979) gli anni settanta portarono ad un nuovo uso della radio tascabile: dalla mano del ragazzo amante della musica alla mano del tifoso amante dello sport.
Molti di voi si ricorderanno infatti i tanti passanti che alla domenica, con la radiolina incollata all’orecchio, che seguivano le radiocronache calcistiche e gli aggiornamenti sportivi.
Per questo utilizzo "da passeggio" la qualità offerta dagli apparati tascabili era più che accettabile, per tutto il resto invece c'era la televisione; il nuvo mezzo di comunicazione era ormai presente nelle case di tutti gli italiani.
La 2R32, come molti altri modelli dell’epoca, si presenta con una livrea piuttosto vistosa. La parte in plastica posteriore e la retrogriglia erano disponibili in nero o in rosso. Batteria sempre a 9 volt.
Nell’ambito della produzione Sony la 2R32 è un modello abbastanza banale e poco interessante dal punto di vista collezionistico.
Sicuramente il periodo d’oro della Sony è rappresentato dalle radio dei primi anni 60 con il loro stile inconfondibile e l’elevato contenuto tecnologico che ne decretò il successo mondiale.
Nonostante ciò anche dopo il 1970 sono stati prodotti alcuni modelli degni di nota che potranno sicuramente interessare il mondo del collezionismo.


Radio 17 Gennaio, 2016 0 Comments

0 Comments

Leave a comment