Sony TR 610

Anno di produzione: 1958
Attuale valore stimato: 80,00 euro

 

Il modello, nato alla fine del 1958, veniva commercializzato in vari colori (avorio, rosso,nero e verde). Pur non essendo la prima radio a transistor della Sony è sicuramente la più popolare e probabilmente a lei la casa giapponese deve la diffusione del marchio sul mercato mondiale. La TR-610 era all’avanguardia non solo per il contenuto tecnologico e per la miniaturizzazione ma anche per il design. Lo stile semplice e moderno gli valse nel 1958 il premio “Good Design Award”(codice Award 10014).
Forse anche per questo in Italia veniva venduta nel 1959 a ben 30.000 lire!
Per farvi meglio comprendere il valore di tale importo posso confermarvi, fattura alla mano, che mio nonno pagò cinque anni più tardi 150.000 lire per acquistare  una Vespa 125 nuova. Con una semplice proporzione, visto che la Vespa 125 è ancor oggi in produzione, potremmo rapportare l'attuale costo della radiolina a 600 euro. Niente male eh!
La 610, alimentata da una classica batteria a 9V, è dotata di sei transistor, presa laterale per auricolare e rotellina della sintonia demoltiplicata mediante un sistema a funicella. Quest'ultimo particolare (ritratto nella foto) probabilmente rappresentava il punto debole dellapparecchio. Per il resto la radio era perfetta al punto che diventò il termine di riferimento per la concorrenza.
Nonostante l’ampia diffusione (437.000 pezzi prodotti) mantiene ancor oggi un elevato valore collezionistico a conferma della validità del progetto.

Caratteristiche tecniche

La TR610 per gli anni 60 era un vero e proprio gioiello di tecnica; un supereterodina a 6 transistor NPN, a due stadi di media frequenza, push pull finale, il tutto costruito in modo impeccabile e con materiali di ottima qualità. Il ricevitore presentava inoltre ottimi livelli di sensibilità (400mV/metro) e di selettività (circa 20 dB per uno spostamento dalla sintonia di 10 Khz) con un rapporto segnale rumore di 25 dB (imput 1mV/metro). Queste caratteristiche, superiori alla media dei prodotti costruiti in Italia, ne decretarono da subito un elevato successo commerciale anche nel nostro paese.
Nel 1960 la TR610 della Sony si impose sul mercato italiano nonostante l’elevato prezzo (30.000 – 35.000 lire) e nonostante l’assenza di un rete di assistenza ufficiale. Entrambi i problemi erano infatti superabili.
Per quanto riguardava il prezzo, l’apparecchio si poteva acquistare, con un notevole risparmio, anche al mercato nero (12.000 – 18.000 lire). Si stima che nel 1960 queste importazioni “parallele” assicurarono alla Sony una vendita di 200.000 radio. Anche per quanto riguarda l’assistenza i clienti della casa giapponese potevano inoltre trovare nel nostro paese molti radioriparatori, ormai convertitisi al transistor, che assicuravano l’intervento sulle TR610 attraverso stock di parti di ricambio d’importazione.

Radio 05 Gennaio, 2016 0 Comments

0 Comments

Leave a comment